Published On: 27/10/2021Categorie: Approfondimenti, News

Sono circa 860 le fondazioni classiche (di pubblica utilità) nella Svizzera italiana e uno sguardo più approfondito alla composizione dei loro Consigli di Fondazione (CdF) mette in evidenza che la partecipazione delle donne è ancora bassa.

Ma perché la diversità dei CdF, e non soltanto quella legata al genere, è da favorire?

Le fondazioni sono al centro della società che cercano di influenzare. Per questo motivo, viene richiesto che siano consapevoli dei cambiamenti della società e dei nuovi bisogni nel quadro dello scopo della loro fondazione e che incorporino gli sviluppi culturali, ecologici, politici, giuridici, economici e tecnologici nelle loro attività e nell’organizzazione.

È quindi importante che all’interno dell’organo direttivo venga favorito quel dialogo che permette di trovare risposte efficaci ai bisogni della società.

Nella primavera del 2021 il 76.7% delle cariche era ricoperto da uomini e 24.3% da donne. Soltanto nel 17.5% dei casi il Consiglio era presieduto da una donna. Per un confronto con gli altri settori economici, la quota di donne nei mandati nei consigli di amministrazione delle imprese in Ticino si attestava a 24.5% e le donne in Gran Consiglio rappresentavano il 34%. Da notare che la quota femminile è più elevata fra i membri di CdF stranieri dove si attesta a quasi 34%.

Nella maggior parte i nuovi membri vengono eletti tramite co-optazione, ciò significa che sono i Consiglieri in carica a proporre nuovi membri. Recentemente, in particolare in altre regioni della Svizzera, sono diventati più comuni anche gli annunci pubblici nei media e i processi di selezione organizzati esternamente. Sistemi questi, che potrebbero favorire una migliore diversificazione dei consigli.

In generale, reputiamo che vi sia la necessità che le fondazioni recuperino terreno per quanto riguarda la partecipazione delle donne negli organi direttivi. Se siete interessati ad affrontare il tema della diversità nel vostro CdF o nutrite interesse per le competenze richieste in un CdF, non esitate a contattarci

NEWS RECENTI

Inflazione: come affrontarla?

30/05/2022|

Nei tempi recenti si parla molto di inflazione. Come sono toccate le fondazioni erogative? Quali i meccanismi e le riflessioni da fare per trovare le strategie adeguate per operare in un mutato regime economico?   [...]

Un 2021 dinamico per le fondazioni

25/05/2022|

È stato un anno ricco di novità il 2021 secondo lo Schweizer Stiftungsreport 2022, il rapporto svizzero delle fondazioni. Fra gli avvenimenti importanti segnaliamo la pubblicazione del nuovo Swiss Foundation Code 2021, la liquidazione dell’iniziativa [...]